Percorso di navigazione

Lombardia

Introduzione

La Lombardia è la seconda regione più ricca d'Italia, con un PIL pro capite che è circa il 25% superiore alla media nazionale. E 'al quinto posto tra le regioni europee. Il sistema economico lombardo, che è fortemente orientata verso le esportazioni, ha recuperato nel 2011 i livelli raggiunti prima dello scoppio della crisi nel 2008 e ha anche raggiunto un nuovo record storico nel 2012 superando la soglia dei € 108 ter.
 

Schede Verticali

Economia
Profilo socio-economico:

La Lombardia è uno dei più importanti centri economici della UE. Il PIL pro capite rimane tra i più alti in Europa, anche se è leggermente diminuita 2007-2010 (138,9 rispetto a 27 nel 2007 fino a 132 rispetto a 27 nel 2010). Lombardia rimane la regione più ricca secondo in Italia, con un PIL pro capite che è circa il 25% superiore alla media nazionale (33.065 € di PIL pro capite nel 2012, secondo solo in Alto Adige). E 'il quinto del PIL tra le regioni europee (Eurostat, dati 2012) e quello 22 in termini di PIL pro capite. Nel 2010 il PIL a prezzi correnti è stato pari a circa al 21,31% del Pil italiano. D'altra parte la crescita economica è stata piuttosto soddisfacente negli ultimi dieci anni e considerevolmente inferiore a quello dell'UE (0,2% nel periodo 2001-2010). Tuttavia, il sistema economico lombardo, fortemente orientata verso l'esportazione, ha recuperato nel 2011 i livelli raggiunti prima dello scoppio della crisi nel 2008, e ha anche raggiunto un nuovo record storico nel 2012 superando la soglia di 108 miliardi di euro. Il lavoratore forza lavoro in Lombardia nel 2011 sono stati 4.273 milioni di euro: il 64,38% dei quali impiegati servizi, 34.26% nel settore industriale e per il restante 1,35% in agricoltura. Nel primo semestre 2013, il tasso di occupazione regionale è stata 64,5% (74,1% maschi e 55,2% femmine). Nello stesso periodo il tasso di disoccupazione regionale è stato del 8,7%. L'economia lombarda è caratterizzata da una grande varietà di settori che vanno dai settori tradizionali come le webcam di livejasmin, come l'agricoltura e l'allevamento alle industrie pesanti e leggeri. Il settore dei servizi ha avuto un forte sviluppo negli ultimi decenni. Sistema di produzione di Lombardia è ancora uno dei più sviluppata in Italia e in Europa:. Alla fine del 2012 più di 820.000 aziende erano attive, di cui più del 99% erano piccole e medie imprese PMI dominano il mercato, da una partecipazione punto di vista per lo più a conduzione familiare imprese con l'eccezione di poche grandi imprese. Più del 40% delle imprese totali della regione ha sede in Milano e provincia, e i principali settori sono: meccanica, elettronica, metallurgia, tessile, prodotti chimici e petrolchimici, farmaceutici, alimentari, editoria, calzature e mobili. Il settore dei servizi è anche molto ben sviluppata e per lo più legati al commercio internazionale e dei servizi finanziari. La Borsa Italiana, tra i principali mercati azionari europei, ha sede a Milano, e la Fiera di Milano è il più grande spazio espositivo d'Europa. Nel passato recente anche l'industria turistica altamente aumentare la propria quota sul contributo al PIL regionale. Con oltre 32.000 piccole e medie imprese innovative, la Lombardia è in prima linea in tutte le regioni italiane: il 22% delle attività nazionali legate alle nuove tecnologie e ricerca applicata sono Lombardia. Milano, con l'11% del totale delle imprese innovative nazionali, è il leader per l'imprenditorialità innovativa in Italia, davanti a Roma (9,8%). La Camera di commercio di Milano ha elaborato le statistiche sulle imprese innovative operanti nella regione ei dati mostrano computing, sviluppo di software, consulenza ICT e mobile come i segmenti più popolate.